Un territorio tutto da visitare. Notevole il paesaggio e molto interessante sul piano archeologico il tratto di costa siciliana da Milazzo a Santo Stefano di Camastra, di fronte alle isole Eolie. A Patti, nel cuore di questo territorio, venne scoperta nel 1973 una superba villa romana riedificata nel IV secolo d.C. su un impianto precedente. A Tindari (l’antica Tyndaris) il santuario della Madonna Nera domina la collina sul golfo di Patti e i laghetti di Marinello. Tindari ci regala inoltre un monumentale teatro di origine greca (III o II secolo a.C.). Da visitare: a Patti Marina, località balneare celebre per la ceramica, il Museo delle antiche ceramiche pattesi e, nella zona industriale, la storica azienda delle famose ceramiche Caleca. Dove mangiare e dormire: il territorio di Patti, rinomato per le tradizioni gastronomiche e dolciarie, è ricco di ristoranti, trattorie, pizzerie, pasticcerie. Le strutture ricettive (dagli alberghi ai villages, agli agriturismo, ai b&b) e balneari sono tutte di buona qualità e a breve distanza dal mare. Per visitare le isole Eolie, dalla vicina Milazzo partono ogni giorno navi ed aliscafi. Daemone consiglia: Villa Rica, turismo rurale, b&b, ristorazione - La Porticella, azienda agrituristica biologica, zootecnica, casearia.